martedì 5 aprile 2016

Recensione: NOVEMBRE "Ursa"
2016 - Peaceville Records




Il nuovo capitolo discografico dei NOVEMBRE è da considerarsi come uno degli eventi più importanti di questo 2016. La formazione romana ritorna dopo 9 anni di silenzio affrontando con "consapevolezza" un'altra prova, impeccabile sul piano strumentale e coinvolgente su quello emozionale. E non ci sono dubbi in merito al fatto che si tratti di una questione di classe e genialità. Ancora una volta, il gruppo tenuto in piedi (oggi) da Carmelo Orlando (chitarra, voce) e Massimiliano Pagliuso (chitarra) non deluderà le aspettative di quanti li ammirano e li sostengono fin dal lontano 1990, quando i nostri si facevano chiamare Catacomb. Non è facile rimanere riconoscibili mantenendosi su un livello superiore, soprattutto dopo tanti anni di attività. Questo è un album dei Novembre al cento per cento, dalla musica alle liriche passando per la grafica curata da Travis Smith. Il flusso di "Ursa" deve essere percepito come qualcosa che bagna ed eleva lo spirito e trascende il senso della musica stessa. Ascoltare queste sonorità è come trovarsi di fronte a una tela figurativa nello studio di un pittore, un enorme dipinto dalle tonalità sgargianti ma non facilmente interpretabile. In breve, un'esperienza a dir poco stimolante ed eccitante. I Novembre intrecciano vari stili musicali che, racchiusi nella decorazione, sembrano portati in una dimensione fluttuante. Le 10 tracce che danno forma a "Ursa" rappresentano le fasi del risveglio dei sensi. Forse negli strati profondi delle loro anime sono custodite quelle fragili certezze che noi ascoltatori chiamiamo emozioni. La fantasia e la creatività di questi artisti non si soffermano nella razionalità ma nell'attimo della sua epica frantumazione. Solo in questo modo si può toccare con mano tutto ciò che aiuta a vivere il vero senso dell'Arte, quella più raffinata e preziosa. L'ampiezza espressiva dell'opera penetra nel subconscio con un effetto immediato. L'assolo di chitarra nella song "Annoluce" è stato suonato da Anders Nyström dei Katatonia. Massimiliano Pagliuso ha registrato il disco, mentre mixaggio e mastering sono stati eseguiti dal noto produttore svedese Dan Swanö. I Novembre si dimostrano ancora una volta capaci di rinnovamento. UNICI E INIMITABILI.

Contatti:

novembre.co.uk
facebook.com/Novembre
peaceville.com

SONGS: Australis, The Rose, Umana, Easter, URSA, Oceans of Afternoons, Annoluce, Agathae, Bremen, Fin




Nessun commento:

Posta un commento