mercoledì 24 aprile 2019

SWORN ENEMY "Gamechanger" M-Theory Audio




Un nuovo disco dei newyorkesi SWORN ENEMY è come ascoltare una preghiera recitata con fede e devozione. Sai già quale sarà, e non credo ci sia un chissà quale segreto, è così e non ci si può opporre. Essenzialmente a questa band piace suonare un certo tipo di musica, e con il passare degli anni sono diventati particolarmente bravi a mantenere viva la fiamma della loro coerenza stilistica, che racchiude in sé le peculiarità dell'HC a stelle e strisce, ma, per essere precisi, mi riferisco a quella frangia di musicisti influenzati dalla vecchia scuola, e contemporaneamente, ossessionati dai riff thrash metal di derivazione slayeriana. Un sound arrembante consacrato dal quel filone che vede in gruppi rinomati come Hatebreed, Terror, Throwdown, alcuni degli esponenti di maggiore rilevanza. C'è anche il mirino dei leggendari Madball montato sulla parte superiore delle armi impugnate dai Nostri, non poteva essere altrimenti leggendo il nome della città di provenienza. "Gamechanger", come da previsioni, è energico, forzuto, ignorante nel senso positivo del termine. L'urgenza ad ogni costo è la linfa che fluisce in "Gamechanger", lavoro che non conosce cali di tensione. Non si può rimanere indifferenti di fronte alla presenza di Robb Flying dei Machine Head in veste di produttore, mentre a mettere mano al mixing e mastering ci ha pensato il già noto Zack Ohren (Decrepit Birth, Suffocation, Immolation, Warbringer...). In definitiva, gli Sworn Enemy, fotografano, in una posizione abbastanza privilegiata, i principali punti di forza del metalcore statunitense; forse un po' troppo prevedibile fin nelle fondamenta, però pur sempre d'impatto e di facile presa. Ora sta a voi decidere se può essere adatto alle vostre esigenze.

Contatti: 
swornenemy.bandcamp.com/album/gamechanger
facebook.com/OfficialSwornEnemy
swornenemymusic.bigcartel.com

Songs:
Intro, Prepare for Payback, Seeds of Hate, Coming Undone, Justify, DOA, Fragments of a Broken Life, The Fall of Modern Man, Selling a Dream, The Consequence, Integrity Defines Strength


Nessun commento:

Posta un commento