martedì 9 aprile 2019

NOISEM "Cease to Exist" - 20 Buck Spin




Farsi valere suonando un genere inflazionato come il grindcore/death metal non è impresa facile, considerando il numero esagerato di band attive al giorno d'oggi. I NOISEM riescono là dove molti musicisti falliscono! Bisogna far presente che i fratelli Tyler e Billy Carnes non sono più della partita, al loro posto è subentrato il cantante/bassista Ben Anft dei deathster Castle Freak, affiancato dai membri fondatori del progetto: Sebastian Phillips (Castle Freak, Exhumed) e il fratello Harley Phillips (ex-Necropsy). Il sound, per certi versi legato allo stile slabbrato e riconoscibile degli storici Repulsion, stupisce per la sua straripante collera, su cui poggia la volontà determinata di questi tre musicisti del Maryland, priva di qualsivoglia affanno. E' aumentata l'abilità al songwriting, che, pur non modificando il percorso tracciato dalle precedenti produzioni, li vede mirabilmente maturati. Registriamo quindi l'operato di un gruppo in grado di unire in maniera irreprensibile il marciume del miglior death/grind d'annata a riff micidiali di chiara derivazione blackened thrash metal. I Noisem sono, una delle realtà più pericolose di questa nuova ondata di giovani musicisti votati all'aggressività. "Cease to Exist" eleva il trio statunitense al di sopra della media delle uscite di settore. Fine.

Contatti: 
listen.20buckspin.com/album/cease-to-exist
facebook.com/NoisemBaltimore/

Songs:
Constricted Cognition, Deplorable, Penance for the Solipsist, Putrid Decadence, Filth and Stye, Eyes Pried Open, Sensory Overload, Downer Hound, So Below, Ode to Absolution


Nessun commento:

Posta un commento