lunedì 14 gennaio 2019

NAHUM "Within Destruction" - MetalGate




Negli ultimi mesi dell'anno appena concluso sono stati pubblicati alcuni dei migliori album in campo death metal, non fa eccezione il terzo full-length dei NAHUM, sicuramente una delle realtà underground più interessanti attualmente in circolazione. La title-track in apertura è a mio parere una vera gemma: in essa infatti questi cinque deathster della Repubblica Ceca si muovono compatti per convogliare tutte le loro potenzialità deflagranti, offrendo ai fans del genere il viatico necessario per affrontare questo viaggio tormentoso lontano da spazi rassicuranti. Questa volta le tessere del mosaico si incastrano perfettamente permettendo al nuovo "Within Destruction" di distinguersi da tante altre uscite discografiche di fine 2018. I Nahum sono una compagine capace di inserire all'interno di brani violentissimi una quantità elevata di fluide melodie trascinanti, complici le ottime scelte dell'accoppiata Michal Kapec-Tomash Nahum: impressionanti nel modellare a proprio piacimento i riff, gli arpeggi e assoli di chitarra (spesso influenzati da Chuck Schuldiner dei leggendari Death). Una crescita tanto improvvisa quanto sorprendente per un gruppo valido e competitivo che può dare del filo da torcere a formazioni ben più blasonate. Per quanto mi riguarda, la performance su "Within Destruction" è semplicemente perfetta. Ora non resta che testarli dal vivo. Ascoltabile dal 31 ottobre.

Contatti: 
nahumofficial.bandcamp.com/album/within-destruction
facebook.com/nahummetal

Songs:
Within Destruction, The Last Attack of Final Cataclysm, When the Sun Turns to Black, Between the Hammers of Doom, Mother Death, United in Hate, Whores of War, Grand Finale, Annihilated. All. Absolutely.




Nessun commento:

Posta un commento