mercoledì 27 marzo 2019

MALEVOLENT CREATION - "L'ARTE DI UCCIDERE"






QUATTRO ANNI DOPO IL DEVASTANTE "DEAD MAN'S PATH", GLI STORICI DEATHSTER FLORIDIANI MALEVOLENT CREATION TORNANO CON "THE 13TH BEAST", UN ALTRO TASSELLO IPORTANTE DELLA LORO LUNGA DISCOGRAFIA CHE SEMBRA DESTINATA AD ALLUNGARSI ANCORA. ESSENDO UN FAN DELLA BAND FIN DALLA META' DEGLI ANNI '90, NON POSSO CHE ESSERE FELICE DI QUESTA CONCISA INTERVISTA CON IL NUOVO CANTANTE/CHITARRISTA LEE WOLLENSCHLAEGER, UNA PERSONA UMILE, GENTILE E MOLTO DISPONIBILE.

Ciao Lee. E' un piacere conoscerti. I Malevolent Creation hanno una lunga storia nella scena musicale estrema, il loro nome è conosciuto in tutto il mondo, e soprattutto, da tutti i seguaci del Death Metal. Siete una vera leggenda! Mantenere una band attiva per oltre trent'anni è un ottimo risultato. Detto ciò, non possiamo che iniziare parlando del tredicesimo album in studio intitolato “The 13th Beast”.

Quali sono le maggiori differenze tra il nuovo lavoro e il precedente “Dead Man's Path”, uscito nel 2015? Un'altra cosa molto importante da tenere in considerazione è che, ci sono tre nuovi membri nei Malevolent Creation.


- Beh, come hai appena detto, ci sono tre nuovi membri nella band, ed io sono uno di loro, quindi mi risulta difficile poter dire qualcosa sulla registrazione del precedente album, visto che non ero ancora entrato nella formazione. Per questo nuovo disco abbiamo lavorato un po' a fasi alterne perché durante una parte delle registrazioni non ero sempre presente, ma ora che l'album è uscito siamo tutti molto felici del risultato finale.

Scrivere le canzoni per “The 13th Beast” vi ha permesso di affrontare nuove sfide?

- Scrivere musica con i Malevolent Creation è stata una cosa nuova, soprattutto per me, perché ho dovuto cambiare il mio modo di comporre. Nella mia musica e nel mio modo di suonare c'è sempre stata un po' di influenza dei Malevolent Creation, ma oggi, trovandomi nella band, ho dovuto immergermi totalmente nel loro stile musicale. Penso di aver fatto un buon lavoro. Tutti noi siamo dell'idea che la musica di “The 13th Beast” sia grandiosa.

Sei il nuovo cantante! Immagino che sia stata una grande sorpresa per te. Sicuramente un'importante opportunità ed esperienza, ma anche un'enorme responsabilità. Hai una voce impressionante, perciò posso solo congratularmi con te per il tuo lavoro. Come ti senti per la tua performance?

- Sì, sono il nuovo cantante ma anche il nuovo chitarrista ritmico. E' stato molto difficile rimpiazzare chi cantava nel gruppo prima di me. Bret è una vera leggenda nella scena death metal. Un cantante come Bret è qualcosa di insostituibile. Voglio solo continuare da dove lui si è fermato.

I Malevolent Creation hanno affrontato frequenti cambi di line-up nel corso di trentadue anni di attività, e questa è una cosa risaputa. Perché pensi che la band abbia faticato ad avere una formazione stabile di album in album?

- Questa è una domanda difficile perché sono entrato nei Malevolent Creation nel novembre del 2017, e personalmente non ho sentito brutte vibrazioni collaborando con Phil Fasciana, anzi al contrario. Lui è stato molto cordiale e aperto verso di noi. Quindi, se qualcuno vuole dare la colpa a Phil per qualsiasi cambio di formazione avvenuto nei Malevolent Creation, penso che stia guardando la persona sbagliata. Phil è stato fantastico!

C'è qualcosa che vorresti dire sullo storico frontman Bret Hoffman, tristemente scomparso lo scorso anno all'età di 51 anni. Sempre che tu voglia condividere le tue emozioni.

- Come ho detto prima, Bret è, è stato e sarà sempre una leggenda nella scena death metal. Un vocalist insostituibile. Spero solo che lui sia orgoglioso di quello che ho fatto. Se solo potesse sentire il nuovo album.

Bene Lee, grazie mille per aver parlato dei Malevolent Creation su Son of Flies Webzine. Voglio augurarti il meglio con questa band e anche per tutti i tuoi progetti. Vuoi lanciare un messaggio per i fan italiani?

- Non vedo l'ora di suonare davanti a tutti i fan più pazzi e malvagi! Distruggeremo tutto sul nostro cammino. See you on the road!

Contatti:
malevolent-creation.bandcamp.com/album/the-13th-beast 
facebook.com/malevolentcreation

MALEVOLENT CREATION line-up:
Phil Fasciana: Chitarra
Lee Wollenschlaeger: Voce, Chitarra
Josh Gibbs: Basso
Phil Cancilla: Batteria

Recensione:
MALEVOLENT CREATION "The 13th Beast" - 2019




Nessun commento:

Posta un commento