sabato 2 novembre 2019

HOUR OF PENANCE "Misotheism" - Agonia Records




L'inquietante immaginario racchiuso nella copertina di "Misotheism" è parte di una realistica visione della condizione terrena, una trappola mortale nella quale i dogmi religiosi tengono schiavi gli esseri umani usati per il loro nutrimento. Ma qui sta il grande paradosso: se da un lato la consapevolezza del falso conduce all'odio, al disprezzo e alla lotta, l’inconsapevolezza rende succubi e appagati nell'infelicità. La negatività che da sempre accompagna l'uomo oggi arriva alle sue conseguenze estreme, come estremo è l'impatto sonoro degli ormai affermati Hour of Penance, approdati alla corte dell'etichetta polacca Agonia Records. "Misotheism" è sostanzialmente un gigantesco album di death metal tecnico ed efferato, ma anche ispirato e ricco di suggestioni peccaminose. Per intenderci, il songwriting dei deathster capitolini ha raggiunto in questa circostanza un livello espressivo più alto in termini di stratificazione. Si apprezzano non poco "Fallen from Ivory Towers", "Lamb of the Seven Sins" (avvolgente sul suo finale), "Sovereign Nation" (in cui mi è sembrato di vedere lo spettro dei Behemoth del pluriosannato "Evangelion") e, infine, la traccia conclusiva "Occult Den of Snakes" (con una cadenza lenta e alienante). Quello dei Nostri è uno stile già abbondantemente consolidato in passato, tale aspetto non può assolutamente essere messo in discussione, eppure con il nuovo "Misotheism" gli Hour of Penance mettono a disposizione dei loro fan un'ulteriore crescita mantenendo una certa freschezza compositiva. Se non vi è chiaro, in questa occasione potrete ben capire perché competenza, esperienza e professionalità fanno ancora la differenza.

Contatti: 
agoniarecords.bandcamp.com/album/misotheism
facebook.com/hourofpenance
instagram.com/hourofpenanceofficial

Songs:
Mass Crucifixion Of Kings, Blight And Conquer, Fallen From Ivory Towers, The Second Babel, Lamb Of The Seven Sins, Flames Of Merciless Gods, Sovereign Nation, Dura Lex Sed Lex, Iudex, Occult Den Of Snakes


Nessun commento:

Posta un commento