venerdì 25 novembre 2016

Recensione: INVOCATION SPELLS "The Flame Of Hate"
2016 - Suicide Records



Santiago del Cile è la città in cui agiscono questi INVOCATION SPELLS, reduci dai buoni risultati del secondo full-length "Descendent the Black Throne". Come da previsione, nulla è cambiato nel songwriting della band sudamericana, e non potrebbe essere altrimenti ogni qual volta si ritorna a parlare delle crudeli sonorità del thrash/death metal. Le nuove canzoni non si discostano da tutte quelle atmosfere ardite che hanno consolidato il loro maligno ed ostile trademark. La messa in pratica della rigorosa prova strumentale manifesta un fortissimo attaccamento ai generi citati poc'anzi. Gli Invocation Spells divorano l'intero apparato uditivo con una consapevolezza adeguata. Pero', bisogna anche aggiungere che i nostri non compongono nulla di personale, se si pensa a come abbiano deciso di alimentare la propria aggressività; ad ogni modo, possiedono le armi adatte per continuare la battaglia e farsi valere sul terreno affollato dell'underground.

Contatti:

facebook.com/InvocationSpells

TRACKLIST: Darkness Prevails, The Flame Of Hate, Nocturnal Silence, Messiah, Ride The Fire, Evil Mountains, The Invocation, Renegades Of The Light


Nessun commento:

Posta un commento