venerdì 9 settembre 2016

Recensione: VOIDFILLER "Voidfiller"
2016 - Not Enough Records




Il crust/punk non è musica per ambire a chissà quale carriera, ma è quel tipo di suono prepotente fatto per autentici figli di puttana. Non è un caso se la maggior parte dei musicisti dediti a queste sonorità sgarbate preferiscono continuare a grondare sudore in piccoli buchi sotterranei, squallidi e puzzolenti come topaie; sia che si tratti di sale prove o di luoghi sconosciuti per esibirsi dal vivo. La formazione svedese non fa nessuna eccezione in questo senso. Si chiamano VOIDFILLER e provengono dalla città di Malmö. Grazie alla loro attitudine rabbiosa, il crust vive e pulsa incessantemente. A cosa serve l'effetto novità?!? L'importante è rivoltarsi contro le massime autorità, ubriacarsi e schiacciare il piede sull'acceleratore come dei pazzi fuori controllo. Comunque sia, rimane un genere furioso e sincero. Tutto il resto serve a ben poco.

Contatti: 

voidfiller.bandcamp.com/s-t
facebook.com/Europeandisaster 

TRACKLIST: Behind The Walls, After 10, The Weight, Rest, Auto-Charity, Sworn, Fill The Void, Crumble, Much And Many, Open Water




Nessun commento:

Posta un commento