venerdì 10 luglio 2015

Recensione: E-FORCE "Demonikhol"
2015 - Mausoleum Records




Il bassista/cantante Eric Forrest (ex-Voivod, Project: Failing Flesh) ha diversi meriti, tra i quali quello di portare avanti uno stile musicale davvero inconfondibile. Dopo tre dischi fenomenali quali "Evil Forces" del 2003, "Modified Poison (2008) e "The Curse..." (2014), gli E-FORCE si riconfermano come uno dei gruppi più rappresentativi della scena thrash metal internazionale. La qualità è garantita come al solito dall'ottimo songwriting fornito da questi tre marziani sbarcati nuovamente sulla terra nel 2015. Oltre a Forrest, nell'attuale line-up troviamo stabili il chitarrista Jérôme Point-Canovas e Krof (batteria). Liberi da qualsiasi costrizione, i nostri non si risparmiano nemmeno sul nuovo "Demonikhol", messo in commercio dalla Mausoleum Rec. Gli E-FORSE hanno una personalità stralunata, lontana dalla nostra realtà, ecco perché durante l'ascolto, qualcuno potrebbe ancora tirare in ballo i Voivod: si nota come sia rimasta intatta l'influenza della band guidata per tanti anni dal mitico Piggy (RIP), così come è rimasto inalterato l'amore per le sonorità old-school. Insomma, Metal con la "M" maiuscola, evoluto e inarrestabile. La seconda parte della tracklist lascia intravedere valide contaminazioni, segnando un passo in avanti dinamico ed entusiasmante. Gran bel disco, ora non ci resta che aspettare il seguito.

Contatti: facebook.com/eforceoffical

TRACKLIST: Apéro, Grievance, Double Edged Sword, Invasion, Debauchery, The Day After, Ultimatum, Insidious, Demonikhol, State of Delusion, Last Call


Nessun commento:

Posta un commento