venerdì 17 luglio 2015

Recensione: BALMOG "Svmma Fide"
2015 - BlackSeed Productions




"Svmma Fide", nuovo disco degli spagnoli BALMOG, è una densa colata di magma incandescente pronta a corrodervi il tessuto cutaneo. E' una band molto affiatata che in dodici anni di attività ha saputo ritagliarsi una considerevole fetta di seguaci del black metal più oltranzista, grazie ad un'attitudine imprescindibile, adottata per aumentare la loro credibilità nell'underground. L'assalto frontale dei Balbog resta feroce ed efferato, vicino all'impronta tipicamente svedese, ma sostanzialmente focalizzato sulla furia ritmica di chitarre, batteria e basso. Un sound abominevole, che non disdegna di stupire con alcune aperture melodiche maestose e maledettamente evocative ("Der Flvche", "Ascetic penitence"). Quarantatré minuti abbondanti di visioni angoscianti e apocalittiche perpetrate ai danni dell'ascoltatore. Questo è un album che certifica il buono stato di salute dei musicisti coinvolti nel progetto. Quanti di voi erano stati investiti prepotentemente dal precedente "Testimony of the Abominable" del 2012, non rimarranno indifferenti sotto i colpi incessanti di "Svmma Fide". Fidatevi.

Contatti:

blackseedprod.bandcamp.com/svmma-fide
facebook.com/BalmogBy-Hekate

TRACKLIST: Witness, Bring vs - guide vs, Der Flvche, Liberate me, HΩshek, NΩmen illi mΩrs, Ascetic penitence, Lvcifer ex machina


Nessun commento:

Posta un commento