lunedì 21 aprile 2014

Recensione: MONOLORD "Empress Rising"
DIGITAL ALBUM | CD 2014 - easyrider records




"Empress Rising" è una fitta trama di musicalità legata al doom / stoner sludge che cattura qualsiasi emozione per tramutarla in energia vibrante. Estremamente seri nella loro corposa identità, i MONOLORD ci danno chiara dimostrazione di come si suoni in maniera cinica e cruda tenendo fede al filo del discorso intrapreso nel 2013. Gli svedesi hanno saputo giocare in maniera astuta le carte poggiate sul tavolo, senza strafare e senza allontanarsi troppo dalle sonorità che hanno reso celebri molti gruppi presenti nell'affollato panorama della musica estrema (i primi Electric Wizard sono stati sicuramente una grande fonte di ispirazione per gli scandinavi). A livello di intenzioni assolutamente niente da dire, il problema è che i Monolord alla lunga stancano e allora ne viene fuori
un full-length che in alcuni momenti cala a picco nella noia, colpa una marcata prevedibilità di fondo che attualmente non può essere curata da chi ascolta con attenzione. C'è da aggiungere che anche la voce, pur essendo adatta al contesto, manca di personalità e profondità espressiva, per cui non potrà fare altro che migliorare per un prossimo futuro. Tutto il CD è un continuo rimescolio di elementi schematici; infatti ogni volta che ci si immerge in ogni singolo riff del gruppo ci si ricorda di averlo già sentito su qualche altro lavoro messo in commercio nell'attuale scena europea. Non ci sono impulsi da ricordare o che riservano apprezzabili aperture strumentali, perciò il senso di soddisfazione annega in fretta nelle correnti torbide del nord. In giro c'è di meglio. Questo il mio sincero parere.

Contatti: monolord.bandcamp.com - facebook.com/monolordsweden

TRACKLISTING: Empress Rising, Audhumbla, Harbinger of Death, Icon, Watchers of the Waste.


Nessun commento:

Posta un commento