giovedì 10 ottobre 2019

GATECREEPER "Deserted" - Relapse Records




"Deserted" dei deathster GATECREEPER è un disco più vittorioso nel suo stilema groovoso: è pesante, tormentoso e coerente con quello che è il proprio assetto, ma più articolato sotto l'aspetto della scrittura, con il timbro vocale di Chase H. Mason rigorosamente incavato ed efficace, e lo aveva già dimostrato in occasione del precedente "Sonoran Depravation". I dieci brani + bonus track pesano come macigni durante ogni ascolto, risultando allo stesso tempo meno rigidi e lineari, queste specifiche caratteristiche trasformano "Deserted" in un ritorno discografico nettamente superiore che per forza di cose, ha fatto trovare alla band texana la migliore direzione da seguire per non risultare stucchevole, sebbene si continui ad assimilare la lezione impartita dai vecchi padri del death metal europeo: nomi intramontabili che ancora oggi, dopo tanti anni, vengono spesso ricordati per la loro celebre impetuosità impattante, ad esempio i signori della guerra Bolt Thrower. Nessuno, e dico nessuno tra gli aficionados del genere, si aspettava qualcosa di diverso da parte dei Nostri, nè tantomeno un concept sonoro precostituito a tavolino, pertanto non gli si può contestare quasi nulla, soprattutto alla luce della buona qualità del prodotto finale. La musica granitica racchiusa nell'album rade al suolo ogni difesa avanzando incessantemente come un carro armato d'assalto. Non imprescindibili, sia chiaro, eppure la carica espressa nelle sessioni di registrazione è meritevole di grande attenzione.

Contatti:
gatecreeper.bandcamp.com/album/deserted
facebook.com/gatecreeper
instagram.com/gatecreeper

Songs:
Deserted, Puncture Wounds, From The Ashes, Ruthless, Everlasting, Barbaric Pleasure, Sweltering Madness, Boiled Over, In Chains, Absence of Light, Anxiety (Bonus Track)




Nessun commento:

Posta un commento