venerdì 24 agosto 2018

Recensione: LA MORTE VIENE DALLO SPAZIO "Sky Over Giza"
2018 - BloodRock Records




Lo spazio illusorio in cui naviga "Sky Over Giza" è inseparabile dal suo movimento così come questo è indivisibile dalla sua stessa estensione. I LA MORTE VIENE DALLO SPAZIO hanno una forma di esistenza autonoma che sostiene la continuità del tempo in una dimensione priva di riferimenti stabili. L'armonia delle cose, per i musicisti coinvolti nel progetto, sta proprio nel perenne mutamento ciclico delle vibrazioni, nei contrasti dei suoni utilizzati. Ascoltare "Sky Over Giza" è come vivere una sorta di psico-catarsi ma che ti costringe a tenere gli occhi aperti per paura che qualcosa di mostruoso possa arrivare alle spalle. Il disco alterna le consuete progressioni psych rock ad un linguaggio visionario pieno zeppo di inarrestabili frequenze ipnotiche. I LA MORTE VIENE DALLO SPAZIO non trovano nessuna difficoltà nell'impartire un'accecante lezione di stile all'interno della scena musicale nostrana. La perfetta colonna sonora per i vostri prossimi viaggi mentali. La BloodRock ci ha visto giusto.

Contatti: 
bloodrockrecords.bandcamp.com/album/sky-over-giza
facebook.com/lamortevienedallospazio

TRACKLIST: Sky Over Giza, Zombies of the Stratosphere, Sigu Tolo


Nessun commento:

Posta un commento