sabato 3 ottobre 2015

Intervista: OCCULT 45 - "FIERAMENTE TESTARDI"






TORNANO SUL CAMPO DI BATTAGLIA I GRINDER OCCULT 45. IL GRUPPO AMERICANO, PROVENIENTE DA PHILADELPHIA, CONTINUA A PERCUOTERE CON UN SOUND FEROCE E ABRASIVO. PIACCIA O MENO LA LORO COERENZA E' TOTALE. JOHN HAUSER (VOCE) HA DECISO DI RISPONDERE ALLA MIA INTERVISTA.

1. Ciao John. Come procede l'attività degli Occult 45?

- Beh, quest'anno sono usciti il 7" "Human Abhorrence" via Broken Limbs e uno split tape con gli Hivelords stampato dalla Open Casket Cassettes. Entrambi i lavori hanno ricevuto delle buone recensioni. Per diversi fine settimana abbiamo suonato su e già per la east coast, ma ci siamo esibiti anche a livello locale. E' stata investita tanta energia per buona parte degli ultimi 4 anni. In questo momento ci stiamo prendendo un periodo di pausa.

2. C'è un significato che si cela dietro il vostro nome? Nel complesso, come vi definireste? Ovviamente sia musicalmente che concettualmente.

- Io, Dean (chitarra) e Jay (batteria) siamo amici da anni. Inizialmente decidemmo di coinvolgere Philly per formare una band grindcore. Il gruppo si chiamava Hellbender e il nostro primo 7" venne intitolato "Occult 45". Volevamo solo divertirci e scrivere musica decente. Non c'è mai stato un messaggio o qualche credenza particolare. Il nostro unico pensiero era: "Se qualcuno ti fa incazzare, rompi una bottiglia di birra sulla sua testa". Troppi gruppi si preoccupano della loro immagine o dei loro concept, a tal punto da dimenticare il valore della musica e ciò che in realtà unisce i musicisti.

3. Qual è stato il fattore scatenante che vi ha portato a scrivere questo album? Quali sono le maggiori differenze rispetto al passato?

- "Human Abhorrence" racchiude delle tracce scritte in un preciso periodo di tempo. Penso che queste canzoni ci rappresentino al meglio. Lo split con i Drones For Queens e le prime due demo erano piuttosto grezze, inoltre eravamo solo in tre (chitarra, batteria, voce). Tutto venne registrato in perfetto stile DIY. Messo a punto il nostro sound, dopo aver coinvolto Chris al basso, siamo diventati degli assassini.

4. Che effetto fanno i vostri brani quando suonate sul palco?

- Poiché la maggior parte delle nostre canzoni sono piuttosto brevi, abbiamo la possibilità di cambiare spesso la nostra scaletta, e quindi mantenere una certa dinamicità. Recentemente sono state proposte le canzoni dello split con gli Hivelords, così come quelle della prima demo. La maggior parte delle tracce sono intercambiabili e tutto ciò serve a non far suonare la musica degli Occult 45 come un muro di stronzate. Noi preferiamo la dimensione live.

5. Cosa puoi dirci sul nuovo contratto con la Broken Limbs Recordings? Vi soddisfa il loro operato?

- I nostri fratelli Krieg stavano già collaborando con la Broken Limbs, così comei i Ramlord. Loro ci hanno consigliato di inviare il nostro materiale all'etichetta. Pete ha fatto il resto. Il suo supporto è stato a dir poco impressionante. Lui è una persona appassionata, per questo motivo la Broken Limbs Recordings sta diventando una delle etichette più rispettate della costa orientale.

6. Avete dei programmi per il fututo?

- Al momento stiamo scrivendo delle nuove canzoni per uno split con i grinder Ground. Uscirà per Unholy Anarchy a inizi del 2016. Dopo di che, ci concentreremo sulla scrittura di un vero e proprio LP. Abbiamo avuto delle offerte per un tour europeo nel 2016, ma non avendo molti soldi non so se si potrà concretizzare. Se gli organizzatori riusciranno a coprire le spese, non rinunceremo.

7. E' stato piacevole parlare con te. Lascia un messaggio per i vecchi e i nuovi fan della musica estrema. Grazie per l'intervista. Ti auguro il meglio.

- Thanks for the interview you fucking maniac.


CONTATTI:

brokenlimbsrecordings.bandcamp.com/human-abhorrence
facebook.com/Occult45
brokenlimbsrecordings.net


OCCULT 45 line-up:

John - Voce
Dean - Chitarra
Jay - Batteria
Chris - Basso


Band photo By Joseph Mauro


RECENSIONE: 
OCCULT 45 "Human Abhorrence" 2015 - Broken Limbs Recordings


Nessun commento:

Posta un commento