giovedì 26 luglio 2018

Recensione: GRAVEVIEW "Demo '18"
2018 - Autoproduzione




I floridiani GRAVEVIEW debuttano con il "demo 2018", autoproduzione che mira a presentare una band motivata per riportare in auge quel death metal retrò tanto caro a molti ascoltatori assetati di sangue. Questo principio di potenzialità espressiva mette in risalto la personalità arrembante dei musicisti coinvolti nel progetto. Solo tre brani, quanto basta per essere efficaci senza risultare artefatti. E non c'è nulla di nuovo, niente di così speciale, ma quello che ci fanno ascoltare colpisce crudelmente nel segno. Una buona prova, dunque, valorizzata per giunta da una produzione adatta al genere. Il limite principale del demo è quello di essere di breve durata (12 minuti). Rimane la compattezza complessiva della proposta dei Graveview, primo passo fondamentale nella costruzione del loro trademark. Aspettiamo il primo full-length.

Contatti:
graveview.bandcamp.com/album/demo-18
facebook.com/Graveview

TRACKLIST: Selective Mortality, Grotesquery, Descent Into Filth


Nessun commento:

Posta un commento