venerdì 18 maggio 2018

Recensione: VISIONS & PHURPA "Monad"
2018 - Cyclic Law




Il peso del vuoto mostruosamente espanso piega la volta dell'atmosfera, un caos imponderabile che non cessa di regnare. Il tiranno di luce e di buio è sopra di noi; si nasconde, è occultato nel fondo di ogni cosa "visibile" e "invisibile", ma è lì; vicinissimo e minaccioso. Così ogni vibrazione presente in "Monad" porta in sé questa gelida immortalità. Tutto ciò che è nudo, spoglio, senza gioia e senza tristezza, ricopre indefinitamente questo universo privo di colore. I PHURPA di Alexey Tegin, e il progetto VISIONS di Frederic Arbour (boss della Cyclic Law) si addentrano in una camera oscura dove si ergono le forze che hanno già completamente trasformato la nostra esistenza terrena. Un'energia senza limiti, diretta al proprio culmine, dell'ignoto che precede la vita. Qui i cicli, le stagioni, il tempo sono stati abbattuti. Il mondo che non ha luogo si prepara nel flusso denso di "Monad". Disturbanti ed evocativi.

Contatti: 
cycliclaw.bandcamp.com/album/monad

TRACKLIST: Ascendance, Fohat, Monad, Reminiscense


Nessun commento:

Posta un commento