venerdì 27 aprile 2018

Recensione: MASS GRAVE "Our Due Descent"
2018 - Unrest Records




Dopo la prova convincente messa in atto con "The Absurdity Of Humanity", i MASS GRAVE ci prendono nuovamente a schiaffoni con un altro album che nel giro di un quarto d'ora miscela le influenze più marcate della band canadese. Crust/punk/grindcore sono i loro marchi di fabbrica, e questo non può che contribuire a determinare la giusta percezione della musica abrasiva composta dai Nostri. E per andare subito al dunque i Mass Grave non concedono tregua, proseguendo incazzati e determinati, sicuri e fieri delle proprie radici. Anche se l'intero "Our Due Descent" è un ritorno discografico piuttosto prevedibile, la creatività e la coerenza di questi musicisti non vengono messe in dubbio. La band di Vancouver rivendica il proprio spirito underground senza nessun cedimento melodico. Lasciamoli fare, perché quello che ci danno vale molto di più di tante altre uscite qualitativamente inferiori. "Our Due Descent" desterà l'interesse dei fan del genere. Buon ascolto.

Contatti: 
massgravecrust.bandcamp.com/album/our-due-descent
facebook.com/mass.grave 

TRACKLIST: Escape This Hell, Pull The Plug, Take Me Away, Terror State, Refused Freedom, Xenophobia, Our Due Descent, Still Here, When Is Enough?, Dead Seas, Senseless Plight, Who Holds The Cards?, Mirror


Nessun commento:

Posta un commento