lunedì 4 giugno 2018

Recensione: SHE SPREAD SORROW "Midori"
2018 - Cold Spring




Da non perdere il terzo album della compositrice italiana Alice Kudalini (a.k.a. SHE SPREAD SORROW). Tanto più perché le sue divagazioni ambient - death industrial, nel corso degli ultimi anni, hanno raggiunto un certo spessore qualitativo: non un caso, dunque, se questo ultimo capitolo viene nuovamente pubblicato dall'etichetta inglese Cold Spring. Ad un primo ascolto, il disco sembra di difficile assimilazione per via di una molteplice varietà di suoni che si sovrappongono in maniera frenetica; ma con una predisposizione adeguata a tali sonorità, ci si potrà immergere nella cupa foschia che avvolge le strutture portanti di "Midori", perciò scoprire più di quanto si possa immaginare. Un album complesso, organico, per certi versi claustrofobico, capace di trascinare l'ascoltatore con la sua scorrevole potenza attrattiva. Ogni brano, descrive alla perfezione l'imprevedibile processo compositivo di Alice, riuscendo a conferire al risultato finale un senso di incredibile angoscia. L'artista piemontese non si muove su una sola strada per sviluppare creatività, ed è questa scelta che rende vincente la sua reputazione nel circuito musicale succitato. Davvero convulsa ma affascinante.

Contatti: 
coldspring.bandcamp.com/album/midori-csr251cd
facebook.com/shespreadsorrow 

TRACKLIST: Escape, Night One, The House, Who Are You Midori?, To The Light, End Of Midori


Nessun commento:

Posta un commento