mercoledì 29 aprile 2020

NAS "Illmatic" - Columbia Records




"Illmatic" di NAS usciva nell'aprile del 1994 via Columbia Records. Nel mese corrente festeggia il 26° anniversario della sua pubblicazione. ll disco fu composto quando il rapper newyorkese (cresciuto nel quartiere di edilizia popolare di Queensbridge nel Queens) era appena diciannovenne e, sicuramente, inconsapevole del fatto che di lì a pochi anni sarebbe diventato una vera icona del rap d'oltreoceano. E' una costante sensazione di stupore quella che sanno provocare i contenuti di questa gemma: i nove brani, anticipati da una intro, sono fatti di musica composta con stile, energia e freschezza, al punto che "Illmatic" è considerato un vero capolavoro della East Coat anni '90, grazie alla capacità di aver riscritto alcuni spartiti delle sonorità di strada. La sua essenza è chiaramente il frutto di un lavoro intenso, sentito e ben strutturato, perché ogni dettaglio è cesellato con una poetica sincera e irreversibile, a partire dall'immagine di copertina. Nas fu tra i primi rapper ad aver avuto il privilegio di collaborare e di condividere la sua Arte con diversi produttori di notevole caratura: DJ Premier (“N.Y. State of Mind”, “Memory Lane (Sittin’ in da Park)”, “Represent”), Large Professor (“Halftime”, “One Time 4 Your Mind”, “It Ain’t Hard to Tell”), Pete Rock (“The World Is Yours”) e Q-Tip (“One Love”). "Illmatic" diede un violento scossone alla scena musicale afroamericana di New York, arrivando sul mercato subito dopo il potentissimo debutto dei Wu-Tang Clan “Enter the Wu-Tang (36 Chambers)” (1993) e anticipando di cinque mesi l'imponente irruzione del biblico “Ready to Die” di The Notorious B.I.G (pubblicato nel settembre 1994). Negli anni successivi prese vita lo scontro frontale tra la famiglia della Bad Boy di Puff Daddy e quella della Death Row di Suge Knight, dando il via alla famigerata faida East Cost vs. West Cost. Tutti i testi racchiusi nel disco in questione trattano argomenti come la rivalità tra gang, la desolazione e la difficile condizione della povertà urbana, ma al centro di tutto c'è la figura di Nas: le sue strofe analizzano in maniera molto accurata i problemi della vita di un adolescente intrappolato nei ghetti della Grande Mela. La copertina venne disegnata da Aimee Macauley, e presenta una foto del rapper da bambino sovrapposta ad uno scatto fotografico realizzato da Danny Clinch che immortalava uno sfondo di una New York vuota e desolata. Ai tempi l'album riuscì ad arrivare alla posizione numero 12 della classifica "Billboard 200". "Illmatic" rappresenta la rinascita della scena della East Coast, evidenziando i mutamenti sociali e culturali dei primi anni ’90. Nas ha cambiato la Storia del Rap. Una pietra miliare del genere!



NAS fotografato da Danny Clinch nel 1993

Contatti: 
nasirjones.com
facebook.com/Nas
instagram.com/nas