martedì 12 giugno 2018

Recensione: VORTEX "As Gods Fall"
2018 - Cyclic Law




Arriva la svolta definitiva da parte di Marcus Alexander Stiglegger, che, sorretto da una vigorosa ispirazione, ha, di fatto, ampliato l'oscuro e rivoluzionario suono del suo progetto VORTEX, preferendo una ricerca più articolata e variegata, meno unidirezionale, che sconfina in un approccio assolutamente scenografico. Nell'impressionante bellezza e diversità, "As Gods Fall" è a tutti gli effetti un full-length mozzafiato contrassegnato da una elegante sperimentazione. L'ambient music messa in scena da Vortex può essere la perfetta colonna sonora per toccare nel profondo i propri ascoltatori. La frequente alternanza tra sentimenti contrastanti, tra luce splendente e totale grigiore attribuisce ulteriore varietà a un disco che, conferma le grandi potenzialità di Marcus, abile nello stratificare i molteplici dettagli partoriti dalla sua mente creativa, mai invasiva. "As Gods Fall" chiude la trilogia mitica che ha avuto inizio con "Kali Yuga" (2013) e "Moloch" (2015). Il bonus CD contiene sia due tracce inedite che i remix di Apoptose, Empusae, Phelios, Visions, Operation Cleansweep, Vinur... Dopo dieci anni di attività, il percorso artistico di questo compositore tedesco è destinato all'immortalità. MASTERPIECE!

Contatti: 
cycliclaw.bandcamp.com/album/as-gods-fall 
facebook.com/Marcus.Stiglegger
cycliclaw.com 

TRACKLIST: Awakening, Awareness, War Is Coming, The Slain, Odhinn's Wrath, Hel On Earth, Valhalla, The Priestess, A New World, Awakening II - Apoptose Remix, Phanopoeia - Phelios Remix, Transgression - Visions Remix, Odhinn's Journey - The Trail Remix, Helsight - Vortex, Awakening III - Vinur Remix, Awakening IV - Empusae Remix, Valhalla - Bergemann Remix, Into The Void - Vortex


Nessun commento:

Posta un commento