sabato 3 marzo 2018

Recensione: CIST "The Frozen Casket"
2018 - Metal Race Records




L'EP "The Frozen Casket" è una buona release death metal che ha il pregio di consegnarci un gruppo perfetto sul piano tecnico e compositivo, capace di raggiungere facilmente e in pochi anni quella completezza utile per stendere al tappeto al primo round. E stiamo parlando di una band attiva dal 2014. Ai molti sconosciuti, questi tre deathster russi si dimostrano assolutamente decisivi mentre si lasciano andare ad un sound che produce una serie interminabile di tuoni fragorosi. Ognuna delle cinque tracce è segnata da plettrate veloci, precise, senza cedimenti a giudicare dal risultato ottenuto in sala d'incisione. Non sono da meno gli assoli di chitarra, dannatamente efficaci. Il tutto a vantaggio della musica dei CIST, che non è mai banale. La voce di Vitaliy Luschenkov ricorda molto l'ugola al vetriolo di John Tardy degli Obituary, e quella di Marc Grewe (ex-Morgoth). "The Frozen Casket" è più di un valido prodotto di genere. OLD SCHOOL NEVER DIES

Contatti:
metalrace.bandcamp.com/album/cist-the-frozen-casket
facebook.com/cistband

TRACKLIST: Antisceptic, Incubation, Injected Obsession, Mitosis Simulation, Cryonesia


Nessun commento:

Posta un commento