martedì 23 gennaio 2018

Recensione:
COLD VOID "The short documentary about Niklas Kvarforth from Shining"
2017 - Artax Film




Nel regno del freddo, la Svezia, il regista Claudio Marino (Artax Film) ha voluto incontrare Niklas Olsson per cercare di mettere a fuoco il ritratto di un artista turbato, all'apparenza lucido, spontaneo, sincero nell'esporre la sua fragilità umana, le sue cicatrici, le ossessioni, le paure; denudando diversi aspetti della sua anima ferita, e perciò far capire allo spettatore cosa vuol dire essere Kvarforth (dentro e fuori). C'è dolore nelle parole del cantante svedese, ma per lui raccontarsi è come dipingere un quadro, la sofferenza resta lì su quella superficie e viene rinnovata ogni volta che il "personaggio" interpreta il suo ruolo negli Shining. Durante lo scorrere delle immagini si intuisce che il protagonista è cresciuto velocemente tenendo per mano il pessimismo, un vissuto troppo caustico per riuscire a donargli la dose di felicità di cui probabilmente aveva bisogno. Ascoltando le sue parole ti sembra di essere giunto al confine tra purgatorio e inferno, in un luogo dove tutto è immobile e deteriorato, dove la vita stessa sembra uno stupito e vuoto riflesso. Per chi fin da piccolo ha convissuto con la frustrazione, la violenza (fisica e psicologica), il malessere, questo è quanto di più vicino all'alba primordiale, e lui lo sa molto bene. Sappiate che, per volontà del succitato regista, questa è stata un'occasione per mettere a nudo una storia reale comune a molti di noi. Kvarforth sa di far parte di un mondo in rovina, e, forse, per un automatico sistema di autodifesa, vuole farci intendere che il suo ruolo di leader negli Shining è l'unica possibilità per guardare negli occhi i propri demoni. Ma in realtà, oltre le parole, c'è l'abbandono quasi masochistico alla musica. E' probabile che Niklas stia cercando una via di fuga da sé stesso, ma probabilmente continuerà a cercarla senza mai trovarla. I miei sinceri complimenti a Claudio Marino per il lavoro svolto. La colonna sonora è stata creata da Dehn Sora (Treha Sektori, Throane). "Cold Void" è un'opera da vedere.

Contatti: artaxfilm.com




Nessun commento:

Posta un commento