giovedì 28 dicembre 2017

Recensione: CADAVERIC INCUBATOR "Sermons of the Devouring Dead"
2017 - Hells Headbangers Records




I CADAVERIC INCUBATOR sono sinonimo di brutalità e coerenza, non a caso il primo full-length "Sermons of the Devouring Dead" trasmette lo stesso putridume che è insito nella loro stessa natura, quindi i death metaller non avranno alcuna possibilità di giudicare in malo modo le intenzioni di questi massacratori finlandesi. C'è poco da obiettare su un disco simile, composto e poi messo in commercio solo per catalizzare l'attenzione dei veri appassionati di tali sonorità. E' piuttosto rilevante il fatto che la mancanza di spunti originali non va a danneggiare il risultato finale. "Sermons of the Devouring Dead" è l'esempio di come, se si vuole, dalla vecchia scuola è possibile attingere del buono. Non ho nient'altro da aggiungere, se non dire che i Cadaveric Incubator vogliono fermamente rimanere fedeli all'intransigenza tematico-musicale del genere stesso. Giunti a questo punto, decidete se volete essere complici di questi carnefici o alleati delle loro vittime. Mors omnia solvit.

Contatti: 
cadaveric-incubator.bandcamp.com/sermons-of-the-devouring-dead
facebook.com/Cadaveric-Incubator

TRACKLIST: Gravestench Asphyxiation, Hideous Premonition, Cadaveric Incubator, The Covenant of Gore, Cold in Casket, Rite of Eibon, Massacred, Swarming Decay, Unburied Abominations, Conceived in Filth, The Undead Fiend, Horrific Festering Plagues


Nessun commento:

Posta un commento