venerdì 20 ottobre 2017

Recensione: NECROSI "Necrosi"
2017 - Autoproduzione




Traendo ispirazione dai gruppi/album death metal della vecchia scuola, i NECROSI gettano le basi per costruire la loro identità. Da quanto si può capire dal nome scelto, dalla copertina e dalla musica stessa, il gruppo di Agrigento, nato per volere del chitarrista Giuseppe "UR" Peri e del cantante Tony "Grave" (entrambi musicisti dei Thrash Bombz), non ha nessuna intenzione di farsi sopraffare da qualsivoglia contaminazione moderna, proprio perché è una scelta quella di ottimizzare il proprio istinto felino. L'EP di tre brani regala dei buoni spunti in cui la competenza della band siciliana si fa notare sotto ogni aspetto. Il pezzo "Nocturnus Trauma" è dedicato all'amico scomparso Gioacchino "Joe" Rallo, DJ che all'inizio degli anni novanta conduceva un programma radiofonico chiamato in egual modo. I presupposti per crescere e migliorare ci sono tutti. Solo il tempo darà ragione ai Necrosi.

N.B. Basso e batteria sono stati suonati da Angelo e Totò (sempre membri dei Thrash Bombz)

Contatti: 
necrosi.bandcamp.com/releases
facebook.com/NecrosiOfficial

TRACKLIST: Fire in Carnage, Nocturnus Trauma, Haunted by Fear 04:53


Nessun commento:

Posta un commento