lunedì 24 aprile 2017

Recensione: VAI- TE FODER "Poço"
2017 - Helldprod Records | Murder Records | VTF Productions




Dalla copertina di questo disco si capisce che i portoghesi VAI- TE FODER sono l'ennesima band un po' hardcore un po' grindcore che ha l'esigenza di sputarci in faccia una serie di problematiche legate al sociale. E non potrebbe andare diversamente viste le scelte stilistiche intraprese. Come dargli torto (o non dargli ragione)? Non ci troviamo di fronte a nulla di nuovo, ma il materiale audio racchiuso in 'Poço' spinge a mettere in moto un headbanging furibondo. Una carrellata di canzoni che ripercorrono le esperienze "vissute" dalle formazioni dei mai dimenticati anni '80/'90, quindi piaceranno a quanti continuano ad attenersi alla lezione impartita dalla vecchia scuola. In chiusura la cavalcata di 'The Hammer', cover dei Motörhead. Con 'Poço' potrete farvi un'idea di quello che i Vai- Te Foder hanno prodotto fino ad oggi. Avere tanta energia in corpo è fondamentale per ottenere un risultato quantomeno soddisfacente. Prendere o lasciare.

Contatti:

vaitefodercrust.bandcamp.com/po-o
facebook.com/Vai.Te.Foder.grind

TRACKLIST: Realidades da Miséria, Sem Futuro, Poço, Motorcrust Junkies, Porquê?, Sempre a Mesma Merda, Atentado, Inútil, Cruz da Desilusão, Liberdade Moralista, Purgatórios Do Caos, Speed, Túmulos Abertos, Thrash e Aparece, Zombie Alcoólico, Mundo Sem Fim, Porquê Outra Vez?, Cidade Radioctiva, Nascido Para Odiar, Opressão, Quero, Poço e Mando, The Hammer* (Motorhead)

Nessun commento:

Posta un commento