giovedì 6 aprile 2017

Recensione: DAEMONIAC "Spawn of the Fallen"
2017 - Xtreem Music




Ciò che posso dire per certo è che Max ha dato inizio a questo gruppo per creare qualcosa di bestiale e intransigente, come già successo in passato con gli Horrid. Il death metal dei suoi DAEMONIAC mira ad essere letale, ma soprattutto blasfemo, e tale efferatezza si tramuta in risolutezza. Il nuovo 'Spawn of the Fallen' certifica la forza di una delle realtà più sincere e convinte attive nella penisola italiana, senza dimenticare che, il musicista succitato è un "autentico" veterano. Gli 8 brani, nei quali troviamo la cover dei Macrodex, sprigionano una folle aggressività che rievoca i ruggiti di Incantation, Nihilist, Carnage. Il full-length messo in commercio dalla spagnola Xtreem Music Rec. si distingue anche per la produzione putrescente, indispensabile per i seguaci della vecchia scuola americana e scandinava. L'impeto primitivo si adatta perfettamente alla musica composta. Ottimo lavoro.

Contatti: 

xtreemmusic.bandcamp.com/spawn-of-the-fallen
facebook.com/DAEMONIAC666

TRACKLIST: Intro / Macabre Eucharist, Regurgitated from Hell, From Depths of Hideous Chasms, Spawn of the Fallen, Intro / Procreation of Hatred, Cursed Hecatomb, Upon Golgotha, Cremation (Macrodex cover)

Nessun commento:

Posta un commento