lunedì 5 dicembre 2016

Recensione: FERAL "From the Mortuary"
2016 - Cyclone Empire




Gli svedesi FERAL sono una band che ha molto da offrire all'attuale scena death metal, sia musicalmente che qualitativamente. "From the Mortuary" è il titolo del nuovissimo EP di questi deathster, desiderosi di mettersi sul serio in gioco per rivendicare certi ideali, combinando la brutalità tipica delle sonorità della vecchia scuola con degli aspetti più tecnici capaci di mozzare il respiro. La terza traccia "The Cult of the Head" è da brividi. Difficile non riconoscere il loro grande impegno e la loro dedizione alla causa. Lo ribadii con fermezza quando un anno fa ebbi la possibilità di recensire il precedente album in studio "Where Dead Dreams Dwell". "From the Mortuary" ci restituisce un gruppo in salute, un suono più 'caldo' e un feeling maledettamente retrò sulla produzione, curata negli Spiff and Pagan Hell Studios di Skellefteå. Mixaggio e mastering portati a termine dall'ex-chitarrista Petter Nilsson. Il ri-arrangiamento di "Relentless" dei leggendari Pentagram fa aumentare l'impatto dell'EP. Tutti i membri hanno contribuito con la loro personalità matura a rendere i Feral quello che sono oggi: una macchina da guerra inarrestabile. Per i fan del genere l'acquisto è obbligatorio.

Contatti: 

cycloneempire.bandcamp.com/from-the-mortuary-ep
feral.se
facebook.com/feralswe

TRACKLIST: The Hand of the Devil, Reborn in the Morgue, The Cult of the Head, The Rite, Necrofilthiac (2016), Relentless (Pentagram cover)


Nessun commento:

Posta un commento