lunedì 7 novembre 2016

Intervista: GATECREEPER - "ASSETATI DI SANGUE"






LE POTENZIALITA' DISTRUTTIVE DEI GATECREEPER SONO STATE INDISPESABILI PER GARANTIRE LORO UN BUON ACCORDO CON UNA LABEL DI SPESSORE COME LA RELAPSE RECORDS. QUESTI MUSICISTI PROVENIENTI DALL'ARIDA ARIZONA, HANNO TUTTE LE CARTE IN REGOLA PER FARSI LARGO NELL'ODIERNA SCENA ESTREMA. IL CANTANTE CHASE H. MASON HA RISPOSTO AD ALCUNE MIE DOMANDE.

1. Ciao Chase. Quando è iniziato il processo di composizione per "Sonoran Depravation"? Avete scelto un periodo preciso per dedicare anima e cuore alla creazione dei nuovi brani?

- Abbiamo iniziato a scrivere "Sonoran Depravation" nel 2014, prima del nostro primo show. Siamo stati in grado di scrivere canzoni per quasi due anni, tra i vari tours e live shows.

2. Durante la scrittura dell'album, ci sono stati momenti in cui vi siete sentiti svantaggiati dal punto di vista compositivo, oppure condizionati da qualcosa di passato?

- La distanza tra noi ha reso più impegnativo il processo di scrittura. Alcuni membri dei Gatecreeper vivono a circa due ore di distanza l'uno dall'altro. Influiscono anche i nostri diversi orari di lavoro. A volte è difficile stare insieme per comporre nuovo materiale.

3. Sono trascorsi due anni dall'uscita del vostro primo EP "Gatecreeper". Quanto è stato difficile assemblare i pezzi delle nuove canzoni? Avete cercato di fare le cose con più calma? Spesso si dice che il tempo porta consiglio. Che ne pensi al riguardo?

- Non avevamo alcun piano mentre componevamo il nostro primo full-length. Ci siamo tenuti occupati con dei live, tours, ma abbiamo anche pubblicato delle split releases. Dopo aver completato le canzoni dell'LP, le abbiamo registrate. Nessuna perdita di tempo. Finite le registrazioni, la Relapse ha pubblicato il lavoro e quindi tutto è andato a buon fine.

4. Gli ottimi risultati ottenuti con "Sonoran Depravation" sono evidenti, quindi, attualmente dovresti anche essere in grado di dirci quali sono le maggiori differenze tra il vecchio e il nuovo materiale. A parte la buona produzione, ho riscontrato un attento lavoro sugli arrangiamenti.

- Credo che il nuovo materiale sia solo una versione migliore del nostro sound. Siamo migliorati nella scrittura, e quindi oggi abbiamo una buona conoscenza del death metal. Questi i maggiori punti di forza. Quindi, non c'è stato un grande cambiamento nel nostro sound. Ovviamente alcune cose sono nettamente migliorate.

5. Quali sono i tuoi brani preferiti di "Sonoran Depravation"? Quelli che ti fanno venire i brividi!

- "Patriarchal Grip", "Rotting As One" e "Stronghold" sono i miei top 3. Comunque tutti noi amiamo il disco nella sua interezza, proprio perché suona potente e dinamico.

6. Ascoltando la musica dei Gatecreeper si possono riscontrare diversi riferimenti alla vecchia scuola, ma questo è piuttosto scontato quando si parla di death metal. Quali sono le band che reputi fondamentali?

- Dismember, Obituary, Grave, Carnage, Entombed, Bolt Thrower, Sentenced, Morbid Angel, Crowbar, Merauder, ecc. Tutti i classici.

7. Parlando sempre di death metal, cosa ne pensi della gran parte delle nuove leve?

- Attualmente ci sono un sacco di grandi Death Metal bands. Quelle che preferisco sono Spectral Voice, Vastum, Necrot, Blood Incantation, Dead Congregation, Horrendous, Genocide Pact.

8. Quanto è importante per voi suonare dal vivo? Avete qualche nuovo tour in programma?

- Sì. Amiamo suonare dal vivo. Sono in programma dei live, sia nella nostra zona che fuori. Noi siamo stati in tour dopo l'uscita dell'album, quindi non abbiamo avuto la possibilità di fare un vero e proprio release party. Ma abbiamo suonato ad Austin (TX) il giorno che è uscito il disco.

9. Qualche dichiarazione finale?

- It's all about the riffs.


CONTATTI:

gatecreeper.bandcamp.com
gatecreeper.com
facebook.com/gatecreeper


RECENSIONE:  
GATECREEPER "Sonoran Depravation" 2016 - Relapse Records


Nessun commento:

Posta un commento