mercoledì 14 settembre 2016

Recensione: SANITYS DAWN "The Violent Type"
2016 - Power It Up Records




Quello dei SANITYS DAWN è un gradito ritorno che conferma quanto fatto di buono in ventisei anni di carriera. Una realtà in grado di rappresentare al meglio quel tipo di grindcore ignorante e privo di pretese. Ricordo di aver conosciuto questi pazzoidi tedeschi ai tempi del loro terzo album in studio ("Mangled in the Meatgrinder"), release pubblicata nel 1998 e che acquistai direttamente dalla Headfucker Records (ne approfitto per madare un caro saluto a Carlo e Raffaella, ovunque essi siano. NdR). Tornando ai volgari Sanitys Dawn... Beh, che dire di "The Violent Type"? La sostanza rimane sempre la stessa. Il nuovo EP uscito per la Power It Up Records è farcito con sei brani sfrontati, arricchiti fra l'altro da voci urlate al limite dell'isteria. Undici minuti in totale, prevalentemente suonati a ritmi veloci. I Sanitys Dawn confermano lo zoccolo duro di un'attitudine prepotente e minimalista. Ci siamo intesi?

Contatti: 

sanitysdawn.bandcamp.com/the-violent-type-ep
facebook.com/sanitysdawn

TRACKLIST: I'm Bored, Extremist, Waiting for My Savior, Consume, Your God of Paranoia, (Life in a) Rat Trap


Nessun commento:

Posta un commento