venerdì 5 agosto 2016

Recensione: NIBIRU "Teloch"
2016 - Argonauta Records | Doommabbestia




I piemontesi NIBIRU vanno dritti al cuore dell'oscurità per unirsi al lato ombroso delle loro anime. La prima cosa che si nota nel nuovo EP è una maggiore esposizione a un sound ritual ambient, una struttura sonora ferrea sorretta da un impianto lirico-ideologico straziante. Il gruppo nostrano chiama attorno a sé tutti coloro che sono alla ricerca di un tramite diretto con la parte meno contaminata della propria essenza. Ma c'è di più! I Nibiru non sono proprio capaci di allontanarsi dai temi cosmici e spirituali. Ecco dunque "Teloch", lavoro dai toni apocalittici che ci preannuncia una sorta di implosione terrestre simmetrica all'asse dell'universo. Questi musicisti conoscono perfettamente il significato di drone-doom-ambient. L'EP in questione è l'ennesima fatale celebrazione. Non ho altro da aggiungere, la musica parla da sé. L'ascolto di "Teloch" farà bruciare la vostra pelle.

Contatti:

nibiru666.bandcamp.com/teloch
nibiruritual.com
facebook.com/nibiruritual

TRACKLIST: Carma Geta, Teloch




Nessun commento:

Posta un commento