venerdì 29 luglio 2016

Recensione: WITHERSCAPE "The Northern Sanctuary"
2016 - Century Media Records




Dan Swanö è uno dei miei artisti preferiti di sempre! Ecco perché ancora oggi posso riaffermare di non aver mai perso per strada l'amore verso la sua grande e imprescindibile creatività, fonte inesauribile di una mente geniale che ha marchiato a fuoco numerose pagine indelebili nella storia delle sonorità estreme (date un'occhiata alla lunga biografia). Abbiamo quindi la possibilità di gustare appieno questo secondo atto del suo progetto progressive/death metal WITHERSCAPE. Come per il debutto uscito nel 2013 ("The Inheritance") è affiancato dal musicista Ragnar Widerberg (chitarra, basso). Lo stile è molto simile a quello del precedente album, anche se ho notato una maggiore propensione a raddrizzare le influenze più rockeggianti (bellissima e trascinante "In The Eyes of Idols"). Una miscela unica e indivisibile. Musica ben scritta, arrangiata con gusto e abbastanza open-space. C'è qualcosa di unico nella facilità con cui la mano esperta di Mr. Swanö dipinge trame moderne che a tratti si combinano al suo passato glorioso, si tratti di assalti aggressivi o di passaggi più ragionati. Diamo il nostro bentornato al Maestro svedese! Il nuovo "The Northern Sanctuary" è da avere.

Contatti:

witherscape.com
facebook.com/witherscape

TRACKLIST: Wake of Infinity, In the Eyes of Idols, Rapture Ballet, The Examiner, Marionette, Divinity, God of Ruin, The Northern Sanctuary, Vila i frid




Nessun commento:

Posta un commento