venerdì 27 maggio 2016

Recensione: GREGOR TRESHER "Quiet Distortion"
2016 - Break New Soil




Il tedesco GREGOR TRESHER è un marchio di qualità nel mondo della musica elettronica. L'artista ha la capacità di spingersi al di là dell'istinto di base e non soltanto dal punto di vista stilistico. I ritmi, costruiti su un incedere continuo e massiccio, entrano subito in testa. Una cosa è certa: Si mantiene fedele verso i propri ideali. La perseveranza lo ha reso ciò che è, questo un fatto da non sottovalutare. Gregor ha voluto creare un muro di suono meno lineare e tale volontà si è rispecchiata nel songwriting. Dodici canzoni fiammanti animate da melodie accattivanti e che suonano potenti. Probabilmente l'intenzione era quella di ottenere il massimo! Con "Quiet Distortion", il compositore ci mostra una ulteriore esplorazione facendo tesoro delle sue evidenti influenze techno. La sua è una personale e unica combinazione di sonorità da dancefloor.

Contatti: 

gregortresher.com
facebook.com/gregortresherofficial 
facebook.com/breaknewsoil 

SONGS: Numb, Surrender, Consistency, Tyrant, Quiet Distortion, Safehouse, The Kraken, Riot Gear, Depend, Decades, Goliath, Give It All Away




Nessun commento:

Posta un commento