mercoledì 3 febbraio 2016

Recensione: PANTERA "The Complete Studio Albums 1990-2000" (5 LP + 7")
2015 - Rhino Entertainment




Quando oggi ascolto i dischi dei grandi PANTERA mi torna subito in mente la morte di Dimebag Darrell (RIP). Del resto, appare inevitabile pensare a quella tragica vicenda. A distanza di quasi 12 anni non ha senso porsi ulteriori domande (..se solo ogni tassello fosse rimasto al suo posto..). La cosa certa è che non ci sarebbe nemmeno bisogno di questo nuovissimo cofanetto intitolato "The Complete Studio Albums 1990-2000" per celebrare per l'ennesima volta una band che ha scritto pagine fondamentali nella storia della musica heavy. Ai tempi i Pantera erano i più grandi nel loro genere e per me lo sono rimasti, erano il centro della mia personale esistenza. Sognavo costantemente di far parte di un gruppo ed essere come Philip Anselmo, Dimebag Darrell, Vinnie Paul e Rex Brown. Ho analizzato e consumato ogni particolare dei brani, ecco perché sono convinto che come loro non ci sia stato nessuno. Tanti tra voi li ricordano per le sonorità pesanti con cui sono diventati famosi in ogni parte del globo, ma non bisogna dimenticare che esordirono come gruppo hair/speed metal nei primi anni '80. Di album in album la proposta dei nostri si è fatta sempre più estrema e al tempo stesso indulgeva in momenti più melodici ("Cemetary Gates", "This Love", "Hollow", "Hard Lines, Sunken Cheeks", "Floods"...). Il genio di Dimebag ha donato una dimensione più ampia, e per così dire, musicale allo stile dei Pantera, rendendolo unico e speciale. Difficile poi quantificare la potenza sprigionata dal vivo; e chi ha avuto la possibilità di vederli sul palco non potrà contraddire le mie parole. Una vita fatta di successi ed eccessi da gustare ancora, questa volta con 6 vinili colorati cementati in un blocco solo. Immortali. Consigliato agli appassionati e ai collezionisti. Disponibile da dicembre 2015.

Contatti: pantera.com

TRACKLIST:

Disco 1: Cowboys From Hell
Disco 2: Vulgar Display Of Power
Disco 3: Far Beyond Driven
Disco 4: The Great Southern Trendkill
Disco 5: Reinventing The Steel
Disco 6: Bonus 7" Single


Nessun commento:

Posta un commento