lunedì 4 gennaio 2016

Recensione: TROUM "Acouasme"
2015 - Cold Spring




I TROUM tornano sul mercato con un altro capitolo imprescindibile della loro discografia, offrendo un disco completo, curato nei minimi dettagli. L'energia sprigionata dal duo non era mai stata tanto ampia. L'obiettivo della musica dark ambient deve essere quello di emozionare le persone, quindi spingerle a riflettere senza alcuna pressione. Anche in questo caso possiamo parlare di un nuovo ciclo nato dalla simbiosi di questi due artisti che, continuano ad avere la stessa visione musicale. Il messaggio è penetrante e viene documentato con le loro rispettive interpretazioni. Ci sono riferimenti incrociati, ma soprattutto ottimi impulsi e idee. I Troum vogliono sfruttare la potenza espressiva e dilaniante del suono per farlo entrare in risonanza con chiunque abbia già confidenza con tali sonorità. Ogni canzone possiede la sua identità e non possiamo parlare di concept, eppure l'insieme è davvero omogeneo. "Acouasme" è l'antimateria che tutto distrugge.

Contatti:

troum.bandcamp.com/acouasme-2015
troum.com 
coldspring.co.uk 

TRACKLIST: Aliens laughing about us, Acouasme, Omega Melancholicum, Outer Brain Outsourcing, Somnolenz, Signe du Miroir


Nessun commento:

Posta un commento