mercoledì 27 gennaio 2016

Recensione: THE RESISTANCE "Coup de Grâce"
2016 - earMUSIC




I THE RESISTANCE continuano a seppellire i loro demoni interiori a suon di thrash-death metal/hardcore. Solo un anno di distanza separa "Coup de Grâce" dal suo predecessore (l'EP "Torture Tactics"). La continuità tra le quattro releases del gruppo è chiara fin dalle prime battute del nuovo disco, che dà inizio al massacro con "I Welcome Death" per sgombrare il campo di battaglia. Brani rappresentativi come "Violator", "Resolution", "World Order" o "Enslavement" rivelano senza mezzi termini la passione degli svedesi per il death brutale cementato da poderosi midtempo. La voce di Marco Aro (The Haunted) è trascinante, rabbiosa e tagliente come una mannaia. Potenza e groove assasino trovano posto in egual misura nella musica dei The Resistance. L'energia sprigionata dai riff metal e dalle ritmiche invasate, non viene mai meno. Nella semplicità il concetto è abbastanza chiaro. L'originalità non è sicuramente il loro forte, ma con le armi in mano, questi musicisti sanno il fatto loro. Siete liberi di scegliere da che parte stare.

Contatti:  

facebook.com/theresistanceswe
ear-music.net

TRACKLIST: Death March, I Welcome Death, Smallest Creep, Violator, Felony, Death Blow, Resolution, World Order, Enslavement, Art of Murder, For the Venom, The Drowning, As It All Came Down




Nessun commento:

Posta un commento