venerdì 8 gennaio 2016

Recensione: LYCUS "Chasms"
2016 - Relapse Records




Dopo il valido debutto del 2013 i LYCUS sono tornati per darci un'altra lezione in fatto di funeral doom. Questi musicisti californiani respirano e vivono ancora in ambienti lugubri, infatti non hanno perso di vista i loro obiettivi principali: cercare di violare il corpo per scuoterlo dal di dentro, non fermarsi mai e continuare ad evolvere il proprio sound luttuoso. Questo è un disco più controllato, più organico rispetto al precedente "Tempest". "Chasms" a differenza di tantissime uscite simili, riesce ad esprimersi in maniera decisa, pur attenendosi a degli standard rigidi. Stordiscono le sfuriate black metal presenti nell'opener "Solar Chamber" e in "Mirage". Il feeling è decisamente incalzante. Non posso che spronarvi a supportarli, magari iniziando proprio dal nuovo "Chasms". I Lycus possiedono le potenzialità per differenziarsi dalla massa.

Contatti:

lycus.bandcamp.com/album/chasms
facebook.com/lycusdoom 
relapse.com/lycus

TRACKLIST: Solar Chamber, Chasms, Mirage, Obsidian Eyes


Nessun commento:

Posta un commento