domenica 18 ottobre 2015

Recensione: MOVIMENTO D'AVANGUARDIA ERMETICO "Torri del silenzio"
2015 - Avantgarde Music




Nel terzo album dei MOVIMENTO D'AVANGUARDIA ERMETICO, il silenzio assume un particolare valore simbolico che, precipita ben oltre la conoscenza della prospettiva contingente (nei suoi vasti significati universali). Per questo, il titolo scelto risulta alquanto affascinante, riconducibile probabilmente, in senso concettuale, allo Zoroastrianesimo (in passato, la religione e filosofia più diffusa dell'Asia, basata sugli insegnamenti di Zarathuštra). Tutto il progetto filosofico del gruppo piemontese abbraccia una specifica volontà, quella di essere diversi in una scena black metal meno tradizionalista e sempre più simile al pensiero del mondo contemporaneo. Di conseguenza è stato fondamentale per i Movimento d'Avanguardia Ermetico condannare l'utilizzo, in fase di registrazione, delle tecnologie digitali; scegliendo perciò la via analogica, l'unica in grado di trasmettere un certo fascino "antico" durante l'intero ascolto. Nonostante i primi lavori dei nostri siano stati apprezzati, in pochi si sono degnati di dargli la giusta interpretazione sino a quando, nel 2012, non è stato pubblicato "Lacrime degli dei". Lo sviluppo della "visione esistenziale" è inevitabile, soprattutto per chi negli anni ha incarnato il ruolo dell'eretico. Questi 4 messaggeri della coscienza impugnano un'attitudine rivoluzionaria, impregnata di innumerevoli simbologie, e continuano ad andare avanti grazie ad una singolare personalità. Dovreste capire qual è la vera differenza tra artista e mestierante. Chi sa di possedere una simile sensibilità deve osare e confrontarsi con le "Torri del silenzio". Ottima la scelta di stamparlo su CD A5 digibook.

Contatti: 

avantgardemusic.bandcamp.com/torri-del-silenzio
facebook.com/MovimentoDAvanguardiaErmetico
avantgardemusic.com

TRACKLIST: La caduta, Risonanza originaria del tremendo, La cresta verso Grauhaupt, Sorge la stele e l'enigma, Torri del silenzio


Nessun commento:

Posta un commento