mercoledì 14 ottobre 2015

Recensione: MALEVOLENT CREATION "Dead Man's Path"
2015 - Century Media Records




Gli americani MALEVOLENT CREATION sono sinonimo di assoluta qualità nel panorama del metal estremo. Si sta parlando di un gruppo che ha cementato le fondamenta del death metal a stelle e strisce, quindi, mi sento quasi in dovere di esprimere la mia opinione personale sulla dodicesima opera in studio della creatura dell'insaziabile Phil Fasciana. L'esperienza accumulata dopo così tanti anni di permanenza sulle scene ha segnato anche il nuovissimo "Dead Man's Path", massimo esempio di espressività, tecnica, impatto e assoluta fedeltà alla causa. Nessuno potrà affermare il contrario. I Malevolent Creation appartengono ad un'altra generazione di musicisti, avendo inziato negli ottanta. Allora la scena era davvero piccola e si doveva sudare per ottenere un contratto discografico. Tutto ciò dovrebbe farci riflettere. La perseveranza non è mai venuta meno nel modo di agire e lo dimostrano con questi dieci brani che, prendono linfa dalle loro origini. Perciò l'unica cosa da fare è rendere onore a una delle migliori band death metal di sempre. Dietro la console troviamo Dan Swanö, un produttore che sa come ottenere grandi risultati. Lunga vita ai Maestri!

Contatti:

malevolentcreation.com
facebook.com/malevolentcreation

TRACKLIST: Dead Man's Path, Soul Razer, Imperium (Kill Force Rising), Corporate Weaponry, Blood of the Fallen, Resistance Is Victory, 12th Prophecy, Extinction Personified, Fragmental Sanity, Face Your Fear


Nessun commento:

Posta un commento