martedì 6 ottobre 2015

Recensione: AZATHOTH "Azathoth"
2015 - Cryo Chamber




Dopo il capitolo Cthulhu, pubblicato nel 2014, la Cryo Chamber raddoppia l'esperienza sensoriale con una incredibile/visionaria collaborazione tra alcune delle figure più rappresentative del panorama dark ambient. Ad essere coinvolti in questo nuovo progetto sono, rispettivamente, ATRIUM CARCERI, KAMMARHEIT, CRYOBIOSIS, FOUNDATION HOPE, DARK MATTER, DARKRAD, TAPHEPHOBIA, ALPHAXONE, ALT3R3D STAT3, APOCRYPHOS, ASEPTIC VOID, DRONNY DARKO, HALGRATH, MYSTIFIED, RANDAL COLLIER-FORD, WORDCLOCK, SABLED SUN, SVARTSINN, TERRADAEMON, UGASANIE, SJELLOS, NEIZVESTIJA. Due lunghissime tracce per un totale di 79:42 da incubo. Nulla è stato lasciato al caso, a cominciare dall'artwork creato da Simon Heath, boss dell'etichetta su citata e motore di Atrium Carceri e Sabled Sun. Suoni/rumori sconvolgenti che, diventano la chiave per aprire i cancelli del regno di AZATHOTH (dio ideato dallo scrittore Howard Phillips Lovecraft). Ad avvolgerci, come da manuale, esplorazioni ambientali dalle strutture spigolose, che mirano a scalfire la corteccia insulare di chi è già pronto ad assimilare tali sonorità. Dietro la retta incorporeità si nascondono vite segrete cariche di brillanti idee.

Contatti: 

cryochamber.bandcamp.com/azathoth 
cryochamberlabel.com

TRACKLIST: Azathoth 1, Azathoth 2


Nessun commento:

Posta un commento