martedì 22 settembre 2015

Recensione: UNCLE ACID AND THE DEADBEATS "The Night Creeper"
2015 - Rise Above Records




Terzo album su Rise Above Records per questi inglesi UNCLE ACID AND THE DEADBEATS, gruppo che, mi aveva già colpito positivamente ai tempi del full-length intolato "Blood Lust" (messo in commercio nel 2011). Il loro suono acido tocca generi come il rock psichedelico, il doom e l'hard rock per creare un miscuglio elettrizzante e pieno di influenze musicali che spaziano dalle proprietà inebrianti dei Black Sabbath degli anni '80 alle suggestioni orrorifiche tipiche dei tanto osannati Electric Wizard. Ma non sono solo queste le caratteristiche che fanno di "The Night Creeper" un prodotto datato dagli odori forti e avvolgenti. Gli Uncle Acid and the Deadbeats si distinguono dalle formazioni derivative ed è stato il loro fascino antico ad avermelo suggerito durante i miei ripetuti ascolti. Ovvio che i temi portanti siano fortemente correlati con l'occultismo e con l'oscurità, non potrebbe essere altrimenti. Il rapporto di convivenza tra sacro e profano è reso tangibile dalla piena ispirazione al punto da non poter essere ignorato. Composizioni riuscite come l'opener "Waiting for Blood", "Downtown", "Melody Lane", l'evanescente "Slow Death" rendono bene l'idea della personalità dei nostri, che mostra tratti marcati e ben distinti. La particolarità del linguaggio impiegato si spinge oltre le apparenze per far percepire una realtà ben diversa. Chi non li ha ancora approfonditi lo faccia subito.

Contatti: 

acidcoven.com 
facebook.com/uncleacid
riseaboverecords.com

TRACKLIST: Waiting for Blood, Murder Nights, Downtown, Pusher Man, Yellow Moon, Melody Lane, The Night Creeper, Inside, Slow Death, Black Motorcade




Nessun commento:

Posta un commento