giovedì 3 settembre 2015

Recensione: CARNERA "Strategia della Tensione"
2015 - Old Europa Cafè




Chi, se non Rodolfo Protti della Old Europa Cafè, poteva mettere sotto la propria ala protettrice gli italiani CARNERA, progetto post-industrial che vede coinvolti alcuni membri dei Siegfried. Questo "Strategia della Tensione" è il loro debutto a tutti gli effetti, un full-length possente, esagitato, involucro di sentimenti che intrecciano, coraggio e un uso eclettico di suoni cardiaci particolarmente emotivi. Gli otto brani del disco sono la sintesi di tremori ambientali che stimolano la riflessione sull'uso di determinati strumenti digitali, pronti a scuotere il corpo e l'anima dell'ascoltatore più attento. Una musica ricercata e dilaniata su un'intricato puzzle di riferimenti, che inevitabilmente racchiudono una tragicità piuttosto tangibile e permanente. L'identità ben definita dei Carnera è decisamente incalzante. L'industrial come unica salvezza, nelle liriche e nei battiti imponenti di "Strategia della Tensione", lavoro che si erge come uno dei masterpiece dell'anno. Fatelo vostro!

Contatti:

carnera.bandcamp.com/releases
facebook.com/carneraproject
oldeuropacafe.com

SONGS: Attaccheremo all’alba/Rivelazione, L’ora è giunta, A lume spento, Cortina di ferro, Strategia della Tensione, Ophelia, Elettromeccanica italica, Dichiarazione di Guerra

BONUS TRACKS: I am flesh (featuring Porta Vittoria), L’inverno del nostro scontento, For the death of Beauty, Narcissus Race (Remix from “Retro march Kiss” Deviate Damaen)






Nessun commento:

Posta un commento