domenica 9 agosto 2015

Recensione: THEN COMES SILENCE "Nyctophilian"
2015 - Novoton




La fredda Svezia non è solo sinonimo di death o black metal! Con questi THEN COMES SILENCE di Stoccolama capirete come godervi tutta la bontà e la varietà di un nuovo disco (il terzo in studio) che, nel suo genere, potrà fare la differenza. Il sound dei nostri ondeggia vertiginosamente tra scenari darkwave, post punk, gothic rock e i vari generi musicali vengono elaborati con una teatralità tale da segnare indelebilmente ogni singolo ascolto dell'Opera. Il gusto elegante per gli arrangiamenti c'è ed è enfatizzato da una produzione curata nei dettagli. "Nyctophilian" riesce a congelare in un unico blocco dorato una vasta gamma di emozioni sorprendenti. I Then Comes Silence ci sanno fare, per questo motivo si muovono con grande scioltezza su diversi territori, scrivendo dei brani energici e senza tempo. Perciò solo l'orecchio più allenato potrà godere pienamente dinanzi a tanta conoscenza. Nel music business odierno, troppo spesso la superficialità viene data in pasto alla massa, mentre i quattro musicisti scandinavi preferiscono andare controcorrente per cercare di ingraziarsi i favori di pochissimi eletti. La dimostrazione che il buio può accendersi anche a riflettori spenti. Accattivanti.

Contatti:

thencomessilence.bandcamp.com
facebook.com/thencomessilence
novoton.se

TRACKLIST: Strangers, She Loves the Night, A Living Soul Should Know, Spinning Faster, Feed the Beast, Demon's Nest, Animals, Death Rides, Wendy, Everywhere and in My Head, All Strange




Nessun commento:

Posta un commento