lunedì 17 agosto 2015

Recensione: SHE SPREAD SORROW "Rumspringa"
2015 - Cold Spring Records




Il modus operandi della compositrice piemontese Alice Kundalini emana una sensazione fortemente corporale, ai limiti dell'animalesco. Nel debutto "Rumspringa" le allucinazioni immaginare si identificano prepotentemente in un'unico flusso sonoro al culmine del senso dell'abbandono della scena reale da parte della musicista stessa. La sua è una reazione straziante che prende forma molto lentamente, come una scultura di grandi dimensioni levigata e rimodellata dalla selezione naturale. All'origine dell'Opera, probabilmente, c'è il desiderio di ricercare una possibilità di salvezza in un contesto sociale sempre più critico. E' un grido lancinante ridotto alla sua forma brada, così eccessivo da diventare letale. Questo è il suo materiale, nient'altro che l'esperienza di un vissuto che trasforma le infinite sensazioni, in tragica vicenda esistenziale. Ritual, industrial, power electronics di grande effetto. SHE SPREAD SORROW merita attenzione.

Contatti:

facebook.com/shespreadsorrow
soundcloud.com/she-spread-sorrow
shespreadsorrow.wordpress.com
coldspring.co.uk

TRACKLIST: Spring Of Regret, Herself Denial, Red Rumspringa, Inertia Malaise, Chastity, Seven Daughters


Nessun commento:

Posta un commento