domenica 30 agosto 2015

Recensione: FORCED ORDER "Vanished Crusade"
2015 - Revelation Records




La Revelation Records si gioca la sua carta vincente con i californiani FORCED ORDER, che con questo "Vanished Crusade", tirano fuori una grinta disarmante rivolta ai seguaci dell'hardcore metallizzato, quelli sempre pronti allo scontro con mazze ferrate e cazzottiere da combattimento. Si parte a pugni chiusi con "New Forms", song che rispecchia appieno l'anima agguerrita dei Forced Order, decisi e viscerali come da tradizione. Un attacco frontale consumato in poco più di un minuto. Seguono canzoni propulsive quali "Unexist", "Turn The Knife", "Sence Walker" e "The Pain Enclosed". In successione la furia cieca di tre episodi al cardiopalma: "Blind To Trust", "Forced Order", "Retribution". Non sono assolutamente da meno le restanti tracce. Se aggiungiamo poi una voce davvero incazzata e alcuni brevi assoli assassini, direi che l'impatto assume una forma più letale. Questo è un album consigliato a chi desidera ascoltare materiale concreto, suonato con attitudine e passione. "Vanished Crusade" è stato registrato e mixato da Taylor Young, mentre il 'guru' Alan Douches ha curato la masterizzazione presso i West West Side Music. Non serve altro da aggiungere!

Contatti:

forcedorder.bandcamp.com
revelationrecords.com

TRACKLIST: New Forms, Unexist, Turn The Knife, Sense Walker, The Pain Enclosed, Blind To Trust, Forced Order, Retribution, Ischys, Seven Realms Of Fear, Disintegrate, March Of The Diseased, Dechrau, Allanfa


Nessun commento:

Posta un commento