giovedì 23 luglio 2015

Recensione: THE NEGATION "Memento Mori"
2015 - Kaotoxin Records




E' l'etichetta francese Kaotoxin Records ad occuparsi del secondo disco dei connazionali THE NEGATION, gruppo decisamente interessante se volete addentrarvi nel regno del black metal. Ciò che sbalordisce dei parigini è la loro bravura nella cucitura di fitte trame sonore lontane da qualsiasi esposizione commerciale, ma contemporaneamente sempre al passo con i tempi. Il suono oscuro messo in moto da questi indemoniati si espande per 42 minuti al cardiopalma, con un violentissimo concentrato di negatività mescolata al metallo bollente. Qui il contatto con tutto ciò che è impuro non può essere evitato. I The Negation fanno sul serio e lo si capisce fin dalla luciferina "The True Enemy", opener del nuovo lavoro. Dopo aver seminato i germi della distruzione con l'autoproduzione "Paths of Obedience" (2013), i transalpini raccolgono quanto di buono fatto fino ad oggi sbattendoci in faccia un macigno di portata colossale. E' molto difficile riuscire a scegliere una canzone rispetto ad un'altra, perché è l'intera Opera nella sua completezza a colpire nel segno. Ancora una volta la Francia dimostra di avere in grembo delle formazioni notevoli che non hanno la minima intenzione di inchinarsi dinanzi ai colleghi europei e che, guardano sì al passato, ma con uno spirito innovativo.

Contatti:

thenegation.bandcamp.com
facebook.com/the.negation.band
kaotoxin.com

TRACKLIST: Intro, The True Enemy, Sacrifice the Weak, Parasite Fall, A Prayer for Those I Will Have to Kill, Faith in God's Corpse, End of Cycle, Vision of Doom, Résistance, Outro


Nessun commento:

Posta un commento