martedì 5 maggio 2015

Recensione: LUMBERJACK COMMANDO "The Heritage"
2015 - Independent




A due anni di distanza dal debut EP "The Bad Memories Lodge", il gruppo di Nagykanizsa torna con una seconda breve release autoprodotta composta da soli quattro brani. Non è cambiato molto nella proposta dei LUMBERJACK COMMANDO: "The Heritage" propone un potente e corposo Southern Metal/Rock di chiara matrice americana, che si fa ascoltare con piacere. Il groove tenuto in accelerazione dalla formazione ungherese crea buone vibrazioni, a dimostrazione che, i nostri sanno suonare il genere su citato, pur non essendo dei maestri in materia o degli innovatori da ricordare. La loro schiettezza rende il tutto più fluido e interessante, questo è poco ma sicuro. L'esempio evidente è "War" (la traccia posta in apertura), che mescola con discrezione elementi tipici di Crowbar, Black Label Society, Down. I Lumberjack Commando insistono ancora nel comporre qualcosa di accessibile ed energico, ruvido quanto basta per essere guidato dalla roca laringe di Ádám Kun. Questi musicisti sono epigoni della classica tradizione "sanguigna" d'oltreoceano, e davvero bravi nel mantenere viva la lezione impartita da Tony Iommi. "The Heritage" fa ben sperare per il futuro. Dovrebbero solo puntare su una maggiore originalità.

Contatti:

lumcom.bandcamp.com/the-heritage
facebook.com/lumcom

TRACKLIST: War, Lunar Journey, Helpless Rage, The Red Code


Nessun commento:

Posta un commento