domenica 24 maggio 2015

Recensione: DISCREATION "Procreation of the Wretched"
2015 - F.D.A. Rekotz




Non posso che essere d'accordo con quanto scritto nelle note biografiche della band tedesca: "DISCREATION - this name means Death Metal with the best elements of European and American School". La frase scelta, descrive alla perfezione i contenuti di un lavoro frantuma ossa come "Procreation of the Wretched", il quarto in quattordici anni di carriera. I cinque traggono ispirazione da alcuni capifila della vecchia scuola, quelli che hanno scritto pagine importanti nella storia di un genere così risoluto, in particolar modo direi i Brutality, i Baphomet di Buffalo (NY), oppure i Sinister con Mike van Mastrigt alla voce e i combattenti Bolt Thrower. A rendere più appetibile il nuovo disco è quel senso di strazio che pervade le tracce. I Discreation ripropongono con onestà gran parte degli schemi utilizzati nei '90, che riascoltati oggi, fanno ancora un certo effetto. "Planetary Punishment", "Descending To Abysmal Darkness", la title track e le altre restanti, riassumono bene le scelte intraprese da questi deathster di Hanau. E' vero che nei dieci episodi che compongono il full-length non si raggiungono picchi memorabili, ma l'attitudine e l'intransigenza sono più che soddisfacenti. "Procreation of the Wretched" nulla toglie e nulla aggiunge a quanto detto dal gruppo in precedenza. Se vi può bastare, non vi resta che ascoltarli con un volume adeguato.

Contatti:

fda-rekotz.bandcamp.com/procreation-of-the-wretched
discreation.de
facebook.com/Discreation
fda-rekotz.com

TRACKLIST: Planetary Punishment, Descending To Abysmal Darkness, Megacorpse, Procreation Of The Wretched, The Hunter, To Cosmic Shores, Corporate Hatred, Decapitation Marathon, Your Good Shelter, Dead Certainties


Nessun commento:

Posta un commento