sabato 4 aprile 2015

Recensione: VASOMORTUS "Instrument Torture of Pyramid"
2015 - Brute Productions




Sono giovanissimi e molto incazzati gli indonesiani VASOMORTUS, autori di un debut album soffocante, alimentato da sonorità possenti, spietate. Il trio proveniente da Kediri predilige l'appendice cavernosa, per questo motivo ha deciso volontariamente di seguire le impronte di formazioni ben note nel panorama del brutal death metal; i vari Devourment, Malignancy, Disgorge (USA), Viral Load, Severed Savior, tanto per intenderci. Nelle 9 tracce di "Instrument Torture of Pyramid" (presentato con un'immagine di copertina "truculenta") troverete solo tanta brutalità spinta a velocità sostenuta. I Vasomortus si dimostrano una bella squadra di picchiatori, non c'è che dire, ma per raggiungere risultati meno prevedibili e stucchevoli dovrebbero allargare il raggio di azione. Nonostante siano bravi in fase esecutiva, non riescono a spingersi oltre i soliti spartiti già ascoltati e riascoltati centinaia di volte, purtroppo. Stando ancora all'inizio è giusto non caricarli di troppe responsabilità, anche perché avranno il tempo per maturare e migliorare. In definitiva "Instrument Torture of Pyramid" si guadagna una sufficienza abbondante e mette in luce un gruppo che ha tanta strada da fare. Forse i neofiti preferiranno lavori più originali.

Contatti:

vasomortus.bandcamp.com/instrument-torture-of-pyramid
facebook.com/vasomortus

TRACKLIST: Abbatoir with Plan Without Dribble Blood, Bestality in Perfect Cleavage Inhuman, Condemned to Until Suffered, Consume Disgusting Flesh from Slaughter Rest, Human Slaughter at the End, Mutilation in Casket, Orgy of Dismemberment Torture, Suffering Retaliation Vile, Torture of Pyramid


Nessun commento:

Posta un commento