mercoledì 15 aprile 2015

Recensione: GRUESOME "Savage Land"
2015 - Relapse Records




Il redivivo Matt Harvey è uno dei personaggi di spicco della scena death metal, meglio conosciuto per il suo ruolo di tutto rispetto nei bestiali Exhumed. Oggi, lo ritroviamo più putrido che mai in questa nuova band formata con membri di Malevolent Creation, Possessed e Derketa. "Savage Land" possiede quell'attitudine e quello spirito primordiale succhiati al corpo scheletrico dei vecchi Death di Chuck Schuldiner o agli Obituary di "Slowly We Rot" (1989). Non ci sarà pace per i dannati in questo disco ed ogni singola canzone dispone di elementi tipici della migliore tradizione floridiana. La scelta di affidarsi agli schemi datati del genere non è casuale e tale volontà incondizionata, per quanto derivativa, mette in scena le buone doti del quartetto californiano. "Savage Land" passa con temerarietà dall'urgenza del thrash metal scarno di "Trapped In Hell" e "Hideous" al death metal di pezzi come la title track, "Demonized", "Gangrene", "Psychic Twin". Le chitarre dell'accoppiata Harvey/Gonzalez affondano nella carne viva come una lama affilata, mentre le cadenze di "Closed Casked" contrassegnano pesantemente uno dei passaggi meglio riusciti del debutto discografico pubblicato dalla prestigiosa Relapse Records. L'organicità della forma canzone, caratteristica peculiare dei GRUESOME, acquista credito con lo scorrere dei minuti, che in tutta la loro forza bruta, dimostrano lo stato di forma di un'entità che ha molto da insegnare alle nuove leve. Chi sa fare meglio si faccia avanti. 

Contatti:

facebook.com/gruesomedeathmetal
relapse.com/gruesome

TRACKLIST: Savage Land, Trapped in Hell, Demonized, Hideous, Gangrene, Closed Casket, Psychic Twin, Gruesome

Bonustracks: Land of No Return (Death Cover), Black Magic (Slayer Cover)


Nessun commento:

Posta un commento