venerdì 3 aprile 2015

Intervista: INFECTED CHAOS - "GUIDATI DALLA FURIA DI ARES"






GLI AUSTRIACI INFECTED CHAOS HANNO DA POCO PUBBLICATO UN ALBUM DI DEBUTTO INTENSO, VOLUMINOSO E AGGRESSIVO. SONO CERTO CHE "THE WAKE OF ARES" TROVERA' CONSENSI SOPRATUTTO TRA I DEATH METALLERS PIU' INTRANSIGENTI. CHRISTIAN, CANTANTE DEL GRUPPO, CI PRESENTA QUESTO PRIMO LAVORO IN STUDIO MESSO IN COMMERCIO DALL'ETICHETTA METAL MUSIC AUSTRIA.

1. Ciao Christian, come va? Complimenti per il vostro album di debutto! Che ne dici di presentarci gli Infected Chaos?

- Hey Christian! Grazie. Qui va abbastanza bene, sono molto emozionato in questo momento! E' davvero bello tenere tra le mani il nostro album di debutto dopo un lungo periodo di attesa, inoltre abbiamo anche trovato una nuova casa discografica: la Metal Music Austria! La band si è formata a metà del 2013 grazie a Matthias, Martin e Flo, loro tre hanno avuto un passato nei Chaosreign. La line-up è stata completata con il batterista Christoph (attivo nei Preterior) ed io alla voce. I ragazzi del gruppo volevano che fossi io il cantante degli Infected Chaos. Oltre a suonare musica insieme siamo anche molto amici.

2. Veniamo al dunque! Quando avete iniziato a scrivere la musica per questo album e quanto tempo è stato necessario per completarlo?

- Le basi erano già solide nel momento in cui mi sono unito alla band. Alcuni di questi pezzi erano stati scritti per il vecchio gruppo, i Chaosreign, ma sono stati ri-arrangiati per dare la possibilità ai nuovi entrati di poter aggiungere il proprio contributo. Abbiamo registrato tutto da soli, con l'aiuto di un nostro amico, Cook of A-Cross. Siamo entrati negli Iguana Studios nel gennaio del 2014. Il mixaggio e il mastering sono stati curati da Christoph Brandes che ha fatto un ottimo lavoro! Dopo aver superato i problemi con la nostra vecchia etichetta la band ha firmato per la Metal Music Austria! Finalmente!

3. Ciò che mi impressiona di "The Wake of Ares" è la sua compattezza e il fatto che dal primo all'ultimo minuto mantiene un songwriting di ottima qualità. A mio parere il disco non accusa nessun momento di debolezza.

- Grazie mille! Noi non registriamo mai nulla se non siamo pienamente soddisfatti! Tutto procede bene quando la musica ti spinge a sbattere la testa contro il muro! E' un vero piacere per me lavorare con musicisti di talento. Il risultato parla da solo, immagino.

4. Ricordi qual è stata la prima traccia che avete scritto per l'album?

- Secondo il nostro chitarrista Matt la prima canzone scritta per l'album è stata "Devours the Light". Il mio primo testo è stato scritto per "Blooddawn Resistance", che ha gettato le basi per il concept.



5. Puoi dirmi qualcosa sui tuoi testi? Cosa ti ispira?

- La maggior parte delle canzoni dell'album parlano della soppressione, dell'avidità umana e della schiavitù dei popoli e della resistenza contro di essa. Voglio dire, basta guardare con occhi aperti le brutture che accadono su questa terra. Tutti i governi sono assolutamente falsi, tutto gira intorno al denaro e agli interessi personali, i poveri sono schiavi dell'elite. Molti sperano ancora che tutto questo possa cambiare un giorno. Naturalmente ci sono anche altri temi, come quello della morte, mentre la canzone "Awaking into Nightmare" parla di alcuni problemi personali che ho dovuto sopportare. Non voglio entrare nello specifico dei miei testi. Ascoltate l'album, leggete il booklet e lasciatevi andare all'immaginazione. I testi si possono interpretare da diversi punti di vista.

6. C'è qualche messaggio particolare che volevate far emergere attraverso l'immagine di copertina?

- Si, ma dovreste chiedere a Phlegethon della Death Metal band spagnola Wormed, è lui che ha progettato per noi questa fantastica opera d'arte! Rappresenta il grande Ares, il Dio degli aspetti più violenti della guerra, che emergendo dalle profondità porta il potere ai popoli. Si può osservare come gli Imperi crollino sopra di lui. Phlegethon ha catturato le sensazioni che ho provato durante la scrittura dei testi.

7. Quale genere di musica ti piace ascoltare nel tuo tempo libero?

- A me piacciono quasi tutti i tipi di Metal. Dai classici come Dio e Iron Maiden ai Death, ascolto anche Black Metal, colonne sonore di film o musica classica. Non mi faccio mancare un sacco di Classic Rock. La musica è l'unica cosa importante nella mia vita.

8. Avete intenzione di partire in tour per promuovere questo album, in particolare in Europa?

- Nulla di concreto finora. Faremo solo dei singoli concerti anche perché la scena nella nostra regione è molto piccola e quei pochi club che ci sono sembrano morire lentamente. Questo è molto triste, ma cosa si può fare per fermare tutto ciò? Non si può costringere la gente a sostenere l'underground locale. Ma mai dire mai. Un tour sarebbe l'ideale, oppure solo alcuni concerti all'estero.

9. Grazie ancora per aver accettato di rispondere all'intervista. Puoi utilizzare questo spazio per esprimere i tuoi ultimi pensieri...

- Grazie per il tuo supporto e per averci dato una vetrina! Sono le persone come te che mantengono viva la scena! Il metal vive anche di lealtà. Andate ai concerti, sostenete i gruppi, perché godono suonando la loro musica e lo scopo non è mai quello di guadagnare dei soldi!


CONTATTI:

metalmusicaustria.bandcamp.com/the-wake-of-ares
facebook.com/InfectedChaos


INFECTED CHAOS line-up:

Matthias - Chitarra
Martin - Chitarra
Flo - Basso
Christoph - Batteria
Christian - Voce


RECENSIONE:
INFECTED CHAOS "The Wake Of Ares" 2015 - Metal Music Austria


Nessun commento:

Posta un commento